Tag

, , , , , , , , , ,

Geocks, il pantalone che respira. Qui dopo una crisi di tosse.

Altro che Bitcoin, verrebbe da dire. E ditelo allora. Perché questa storia vi farà ricredere sulla valuta virtuale. Infatti Gennantonio Puritculo, giovane artista molto dotato, dieci anni fa ricevette l’incarico di realizzare una serie di lavori artistici per conto di un sito. A lavoro finito, gli venne detto che la sua paga sarebbe stata la visibilità che avrebbe ottenuto grazie alle 12 visite che il sito registrava ogni giorno.

Deluso dal trattamento, il Puritculo pensò di fare un lavoro normale, ma il destino cambiò la sua vita. Anche se il destino è la vita. O almeno così ci sembra. Gatto Pastarello, il gatto della mia vicina, dice “Miao”. Ma dicevamo: oggi Gennantonio è miliardario. Lo abbiamo intervistato.

“Inizialmente” dice l’artista “pensavo fosse la solita fregatura. Poi una mattina mi son svegliato e sono uscito di corsa, ma nella fretta ho dimenticato di vestirmi e mi son ritrovato in strada in mutande. Ed è così che mi son reso conto di essere miliardario. Infatti tutti si voltavano a guardarmi, tutti mi vedevano… io… io ero strapieno di visibilità!”. Il dottor Secchioparecchio, psicologo del Puritculo, ci rivela: “Era l’unico modo per fargli superare il trauma. Gli ho anche dovuto creare una carta di credito e una tessera punti”.

Annunci