Tag

, , , , , , , , , , ,

danza

Ballerina russa perde la testa per collega spagnolo.

Non ha senso, o almeno così parrebbe a prima vista. Ma in realtà quanto accaduto oggi in Parlamento ha dell’incredibile. E quando una cosa è incredibile, fa notizia. Anzi, fa notiZZia. Veniamo al punto.

Gugliello Dragoni, portavoce giornaliero del Movimento 5 Stelle, ha proposto all’esame dei presenti lo studio di una normativa ad hoc per limitare e, in generale, vietare l’odio. Dopo un primo momento di stupore, la platea ha riso così tanto che sono dovuti intervenire i cuochi cinesi per sushizzare il tutto.

Ma subito dopo l’onorevole Dragoni ha dato la sua spiegazione: “Signori, vi chiedo di dirmi quanti apparati legislativi, a livello mondiale, prevadono norme e sanzioni precise contro l’odio. Ve lo dirò io: nessuno. E vi chiedo in quanti degli innumerevoli stati in tutto il mondo abbiano a che fare, almeno una volta al giorno, con delitti e reati legati all’odio. Ve lo dirò io: tutti. Applicando la logica alla retorica, siamo arrivati a capire che una semplice legge potrà, grazie a adeguate sanzioni, cancellare definitivamente l’odio in Italia. Infatti senza norme anti odio c’è odio, ma con norme anti odio non ci sarà più odio. Vi chiedo pertanto di leggere e valutare il nostro disegno di legge“.

Gli onorevoli colleghi dell’onorevole Dragone, spiazzati da tanta logica, hanno quindi iniziato la lettura del testo, che nei prossimi giorni potrebbe diventare, per la prima volta in tutto il mondo, la causa scatenante della pace nel mondo.

Annunci