Tag

, , , , , , , ,

cat-glamour-05

Dite al mio padrone che sono masculo, puttana la maiala della figlia della mala.

Era un giorno come un altro, il sole gli sorrideva, ma non era vero niente. Gramello Sputafuoco, agricoltore di Pozzalieve in provincia di Maialaporca, è stato arrestato per rapina. I dettagli sono inquietanti.

Dopo aver coltivato rape per un anno intero, lo Sputafuoco ha deciso di raccogliere i frutti del suo raccolto. Il problema si è presentato subito: rapa rossa era la qualità, bianco il colore. E lo Sputafuoco non ci ha pensato due volte.

Dopo aver pensato a come modificare il colore delle sue rape, lo Sputafuoco ha deciso di farla finita. Ma mentre trasportava le sue rape bianche verso il cesto della raccolta dell’umido, una piccola rapa gli è caduta nel sangue destinato alla produzione di sanguinaccio, piatto tipico e paratripico della mezzorana.

Quando ha raccolto la rapa, questa era rossa come una rapa rossa, così che ha deciso di immergere tutte le rape nel sangue del maiale. Quando poi ha provato a venderle, l’uomo è stato arrestato per sofisticazione pur naturale di alimento vegetale, capo d’accusa inventato sul momento per rompergli le rape. Infatti le rape sono state spaccate e rese invendibili.

Ora lo Sputafuoco è agli arresti domiciliari presso la suocera, pena massima per i rei non confessi coniugati.

Annunci