Tag

, , , , , ,

il_piacere_di_lisciarsi_il_pelo_3314

“Nun m’accarezza’, c’hai il dito che ti puzza di culo”

Bella storia a lieto fine per Zamparino Stattefermo, un giovane che ha vissuto un’esperienza allucinante fino alla soluzione, bella e imprevista, che gli ha restituito il sorriso. Dopo aver pubblicato un selfie su Facebook, infatti, ha ricevuto un commento da un suo contatto, che diceva “Cos’è quella macchia nell’occhio destro?“.

Dopo varie ricerche su Internet, l’uomo ha così scoperto di avere un glaucoma, grazie al sito “IpocondriaciItaliani.score”, e che entro un paio di mesi avrebbe perso l’uso di entrambi gli occhi. Così è partita la ricerca di un medico che confermasse le sue teorie, ricerca resa quasi impossibile dalle continue rassicurazioni di tutti i medici consultati sull’assoluta assenza di qualsiasi patologia.

Ma una mattina il suo telefono si è guastato. Quando l’ha portato all’assistenza, il tecnico incaricato del controllo gliel’ha sistemato e, prima della riconsegna, l’ha anche pulito. Quando gliel’ha reso ha detto: “Nella fattura ci sono anche 10 euro per il Pulitutt, un prodotto speciale usato per ripulire la lente dell’obiettivo, perché c’era una microscopica macchia di vernice“.

Il Stattefermo ha così voluto festeggiare il telefono con un nuovo selfie e questa volta la macchia nell’occhio era sparita. Adesso la rete grida al miracolo e nel centro assistenza in cui è andato l’uomo c’è un pellegrinaggio di malati di ogni sorta che chiedono il miracolo e una confezione di Pulitutt.

Annunci