Tag

, , , , , ,

DSC_1596-e1422272175524

Un cane-bau

Non è ancora legge ma fa già discutere il nuovo progetto di legge proposto dal PiD a proposito del reato di stupro e, in genere, di violenza sessuale ai danni di donne e minori perpetrati da maschi adulti o, comunque, sessualmente attivi.

Il testo è una serrata decisa su ogni possibile giustificazione, buonismo e comprensione. Niente più attenuanti ma solo aggravanti e una soluzione che, siamo certi, abbasserà di una percentuale prossima al 100% ogni reato legato alla sfera sessuale.

Secondo quanto riportato all’articolo 23, comma 4, lettera C, infatti, sarà previsto per tutti i maschi di età pari o superiore ai 10 anni un trattamento psico-chimico dei corpi cavernosi del pene, che così senza autorizzazione dell’altra parte non si alzerà più. Questo significa che, prima di potersi aprire per accettare il flusso sanguigno, i corpi cavernosi chiederanno una tripla conferma alla vagina che hanno di fronte o a qualsiasi altra parte anatomica atta a soddisfarlo. Il tutto sarà controllato da un microchip impiantato sottopalle.

Pensiamo” dice il dottor Loso Manonlodico, direttore del progetto “che si possa utilizzare il sistema anche per i casi di malattie sessualmente trasmissibili, grazie all’utilizzo di un codice CAPTCHA in grado di dissuadere ogni attacco di spam o virus“.

Il futuro è a portata di mano a quanto pare. Infatti la triplice conferma e il codice CAPTCHA non saranno necessari in caso di masturbazione.

Annunci