Tag

, , , , ,

Antartide

Scie chimiche nel ghiaccio: agghiaggiande.

Fragranzio Direato, un giovane cleptomane diciottenne, soffre di emicranie ricorrenti. Passa le mattinate a grattarsi i gomiti alternando destro e sinistro. Ma qualcosa nel suo cervello dev’essere scattato l’altra sera quando ne ha fatta una bella grossa.

Infatti, dopo averla fatta, è dovuto scappare dalla sua camera che stava diventando invivibile per via dell’odore e, sceso in strada, nel giro di due ore ha violentato venti donne di età comprese tra i 22 e i 98 anni. L’uomo ha poi fatto perdere le sue tracce.

Quando è stato raggiunto dalla polizia, grazie a venti identikit tutti diversi, nessuno dei quali assomigliante a lui, ha confessato: “L’ho fatta grossa, e non so cosa sia successo. Dev’essere stato un raptus perché non ricordo niente. A parte che l’ho fatta grossa, e non so cosa sia successo. Dev’essere stato un raptus perché non ricordo niente. A parte che l’ho fatta grossa…” e così via.

L’uomo adesso è accusato di possesso e uso di armi chimiche illegali, perché per la violenza alle donne ha chiesto scusa ed è stato giustamente perdonato.

Annunci