Tag

, , , , , , , ,

soffiatore_foglie_youtubers

Ghostbusters

Sono tre anni e qualche giorno che il tira e molla tra Italia e India per la questione Marò si trascina senza sosta, come se le due nazioni non riuscissero a trovare un accordo sul processo dei due prigionieri italiani. Ma solo ieri, grazie a una clamorosa rivelazione, è stato scoperto il vero  motivo per cui sembra non esserci comunicazione.

Le due nazioni comunicano tra loro tutti i giorni, ma non lo fanno né in italiano né in lingua indiana” dice Scarto Dilavorazione, capo diplomatico dell’ambasciata italiana un po’ dove capita. “Questo perché noi non conosciamo la lingua indiana e loro non conoscono l’italiano“.

Quindi sembra essere questo il problema. Ma come è stato risolto? “Usando l’inglese” afferma Dilavorazione “lingua internazionale che loro comprendono alla perfezione“. Ma allora come mai questo ritardo clamoroso? Ce lo dice, ancora una volta e con le lacrime agli occhi, proprio Dilavorazione.

Il problema è che noi scriviamo le nostre richieste in italiano, poi ci affidiamo a una squadra di traduttori esperti, ma dall’altra parte fanno finta di non capire, eppure loro l’inglese lo capiscono bene“. Dove sta dunque l’inghippo? “Il problema è che i traduttori sono gli stessi che stanno traducendo in inglese i cartelloni, i programmi, e tutte le cose scritte in italiano, per l’Expo 2015“.

Mistero risolto.

Annunci