Tag

, , , , , , ,

crazy-train

Sembrerà strano ma dentro è vuoto. Infatti sta passando il controllore.

Gianderugio Dragospia è un invalido civile al 100%, a causa della cecità che, dall’età di 40 anni, lo affligge. L’uomo ha percepito per ben vent’anni il sussidio per l’invalidità, sussidio che però è stato improvvisamente interrotto il mese scorso, quando qualcosa nel suo stato invalidante è cambiato.

Infatti il Dragospia, in occasione delle nozze della figlia, ha deciso di “farsi bello” e, per dare seguito alle voci dei parenti sulle sue sopracciglia, ha chiesto al barbiere di dare una sfoltitina anche a quelle, oltre che ai capelli.

A quel punto è avvenuto il miracolo: il barbiere ha passato il regolacapelli sulle sopracciglia e, una volta caduto il cespuglio ispido, ha ricominciato a vedere. La prima cosa che ha fatto l’uomo è stata quella di andare all’INPS a chiedere la revoca della pensione di invalidità, perché ligio alle normative in merito, ma l’INPS ha addirittura denunciato l’uomo all’Intendenza di Finanza.

Giaciglio Sopracciglio, il barbiere del Dragospia, ci dice la sua: “Capita a volte che le sopracciglia, superata la misura massima di 12 centimetri, occludano la vista. Ma ciò avviene lentamente e chi ne è portatore non si rende conto del problema pensando di essere diventato cieco. Mio cugino una volta ci ha anche inciampato ed è morto“.

Annunci