Tag

, , , , , , ,

Dracunculus vulgaris, Araceae, Nicolosi5, 1,06,011

Sembra una pianta, e in effetti lo è.

Una diatriba che è finita in tribunale e che avrebbe dell’incredibile se non fosse che è accaduto realmente. E le prove sono sotto gli occhi di tutti, basta alzare lo sguardo al cielo per rendersene conto.

Almendo Fregacena, un paracadutista professionista e professionale, stava facendo uno dei suoi lanci quando si è ritrovato dalla parte sbagliata del cielo. Si è quindi fermato, ha controllato a destra e a sinistra e ha attraversato. Ma in quel momento è giunto un airbus bianco senza segni distintivi che, a tutta velocità, ha investito il malcapitato.

Il Fregacena ha subito denunciato l’accaduto e il responsabile dell’investimento è stato fermato all’aeroporto segreto di Dronate mentre faceva rifornimento di bario, cobalto e ovomaltina. Il pilota si è rifiutato di compilare il CID (Cielo Invisibile Deleutronio) e tutto è finito in tribunale.

Il giudice ha dato ragione al Fregacena. Nella snetenza la motivazione che farà giurisprudenza: “Le scie chimiche esistono e sono messe lì per i paracadutisti che vogliono attraversare il cielo. Un aereo che sopraggiunge deve controllare che non ci sia nessuno, rallentare e, nel caso, fermarsi a far passare il paracadutista. Fregacena è stato investito sulle scie chimiche dopo aver controllato a destra e a sinistra, pertanto ha diritto al risarcimento del danno quantificato in cinque milioni di euro pagabili con unica banconota appositamente stampata“.

Annunci