Tag

, , , , , , ,

bbb

Dopo le scie chimiche ecco come cade la neve

Le possibilità di arrivo dell’ISIS in Italia non sono più solo materia di satira. Ormai ai piani alti la preoccupazione è tanta e si stanno studiando contromisure per la difesa nazionale e dei singoli cittadini di fede cristiana.

Quelli sono pazzi, dei terroristi, la polizia non può nulla contro di loro, e l’esercito potrebbe soccombere facilmente” dice Ernesto Draghetto, portavoce muto del ministero della difesa. Alla nostra domanda “Quindi sono così organizzati i terroristi dell’ISIS?” lui risponde “Ma quale ISIS, parlavo del tifo organizzato“.

Secondo voci interne, quelle che sentiamo noi notiZZisti nelle nostre teste, pare che la soluzione all’invasione dell’ISIS sia proprio un dispiegamento di forze delle tifoserie organizzate di serie A, serie B e Lega Pro. Un esercito che conta centinaia di migliaia di soldati, ben armati e cattivi al punto giusto. Manca solo la motivazione.

Per motivarli diremo loro che quelli dell’ISIS vogliono usare i nostri campi di calcio come risaie e distruggere gli stadi, che considerano il simbolo della depravazione occidentale. Se riusciamo a motivarli abbastanza, non resterà nemmeno un terrorista vivo” chiude Draghetto, con un sorriso soddisfatto.

Gli italiani possono dunque dormire sonni tranquilli.

Annunci