Tag

, , , , , ,

-font-b-Dragon-b-font-font-b-Ball-b-font-Z-1set-3-5CM-New

Renzi annuncia: la crisi è finita, abbiamo trovato le sette sfere del drago.

Imbarazzante quanto accaduto ieri mattina in via del Porcocane, a Giustizia, in provincia di Maboh, dove era presente uno dei tanti stand per la raccolta firme. L’argomento era dei più sentiti, soprattutto in questo periodo di forti tensioni internazionali: la pace nel mondo.

La petizione prevede la raccolta di cinque milioni di firme in tutto il mondo. A  ogni firma è necessario donare una cifra minima di un euro, ma anche di più a seconda delle disponibilità economiche. “La pace costa” dice Frangiulio Fittizio, l’organizzatore della petizione. Le firme verranno poi presentate ai capi di stato mondiali che, di fronte all’evidenza, dovranno smettere di fare la guerra tra loro.

Ma qualcosa è andato storto. Un uomo, Dialovico Chettemeno, un pugile in pensione di 34 anni, a un certo punto si è reso conto che un anziano gli è passato davanti nella fila. Dopo aver cercato di risolvere la cosa pacificamente, ha cominciato a insultare l’uomo e, non contento, lo ha menato stendendolo con un uppercut.

Gli altri personaggi in fila si sono avvicinati ai due, accerchiandoli, e cominciando a loro volta a menare le mani. Chi invece è rimasto in fila ha cominciato a lamentarsi del fatto che ritardassero la pace nel mondo, andando poi a convicerli a smettere a colpi di mazze da baseball e crick per camion non regolamentari.

Alla fine la rissa ha coinvolto più di tremila persone. Il Fittizio però assicura: in via straordinaria torneremo domani per la raccolta perché oggi c’è stato un piccolo impedimento.

Annunci