Tag

, , , , , ,

maggiorate

Anche i manichini si rifanno le tette

Botta e risposta tra gli alti gradi dell’ISIS e il ministro dei beni culturale italiano Dario Franceschini. Un confronto serrato che, secondo indagini accurate, ha scoraggiato i combattenti dall’invasione della penisola italiana.

Abdullah Machestaffah, portavoce ufficiale dell’ISIS, ha infatti lanciato una chiara minaccia al governo italiano: “Distruggeremo i vostri beni culturali, cominciando da Pompei e poi continueremo verso nord, o a est, insomma, andremo su“. La risposta di Franceschini non si è fatta attendere: “Sì, ma fate in fretta che Pompei non starà in piedi ancora per molto“.

La risposta del ministro ha lasciato perplessi gli ISISisti, che si sono detti dubbiosi sull’utilità di un attacco ai beni culturali italiani, già cadenti per conto loro. Per questo motivo hanno chiesto una proroga di qualche mese per definire nuovi obiettivi strategici da colpire. E per qualche mese l’Italia, grazie a Franceschini, è salva.

Annunci