Tag

, , , , , ,

tsavo-est_5mm7u-t0

“Sempre la solita storia: finiscono il rotolo e non mettono quello nuovo”

Due occasioni buttate al vento, la seconda in maniera clamorosa, e solo adesso arriva la spiegazione per questa a prima vista inspiegabile flessione della Juventus. Se contro l’Udinese è possibile uscire dal campo con un pareggio, impattare con la penultima in classifica è ben più strano. E ancora più strano è farlo sbagliando il rigore decisivo a dieci minuti dalla fine.

Siamo stufi” ha detto Allegri “se la Roma non si decide a tornare a vincere saremo costretti ad allungare. Non possiamo vincere ogni volta che loro pareggiano, altrimenti il campionato finisce a febbraio. Invece vogliamo tenere alta la tensione. Garcia deve svegliare la squadra o saremo costretti a sbagliare tutti i rigori“.

La risposta di Garcia non si è fatta attendere: “E noi secondo Allegri dobbiamo svegliarci? Ormai il campionato l’abbiamo vinto, i loro pareggi parlano chiaro: sono in crisi e lo scudetto è nostro“.

Benitez, allenatore del Napoli, dal canto suo giovedì si era tolto un sassolino dalla scarpa: “Garcia, togliti di mezzo che ci proviamo noi a riprendere la Juve. Vinciamo con il Palermo e vi agganciamo“. Dopo la sconfitta, però, pare sia emigrato in Honduras.

Annunci