Tag

, , , , , , ,

donna-con-il-gatto

Questo gatto non ha un piano di fuga, ma un piano di fusa.

Aveva fatto storcere il naso a milioni di telespettatori ma solo adesso si è scoperta la verità. Infatti il cantante Nesli, fratello minore di Fabri Fibra, cugino di Moreno, bella zio di Rocco Hunt, nipote di J Ax e figlio di Apollo, è stato accusato di apologia al terrorismo per alcune frasi contenute nel testo della sua canzone sanremese.

Il passaggio incriminato è il seguente: “Della tua pelle in fiamme/Dammi l’amore in faccia/E i morsi sulla carne/La vita che si slaccia/E si slaccia“. Inizialmente sembrava solo un goffo tentativo di fare una rima, ma è l’assoluta mancanza di significato che ha incuriosito gli inquirenti.

“‘La pelle in fiamme’ indica l’ardore per la lotta terroristica, come anche ‘l’amore in faccia’, ovvero l’amore per la causa terroristica stampato in faccia. I ‘morsi sulla carne’ sono quelli dei proiettili e ‘la vita che si slaccia’ è riferito alla cintura esplosiva che, grazie a un detonatore innescato da un laccio, esplode. Da notare il rimarcare del ‘e si slaccia’ riferito all’agire con decisione, senza pensarci su due volte, senza mai pentirsi fino alla fine. Questo il significato di quel passaggio” ha detto Tore Ispet, capo criminologo della questura di Altrodove.

Intanto, sulla base dell’insignificabilità di altri testi sanremesi, si sta procedendo con ulteriori controlli su altri cantanti.

Annunci