Tag

, , , , , , , ,

zoccole

Sconti di fine stagione

Altra gaffe, a distanza ravvicinata, per il comico dall’accento milanese Alessandro Siani. Ieri, durante un’intervista per una radio locale a diffusione nazionale, ha detto che oggi sarebbe andato a festeggiare il giovedì grasso a Napoli.

Mai l’avesse detto, subito la rete ha cominciato a ricoprirlo di insulti, a dire che non faceva ridere, a dargli dell’idiota e pure dell’italiota, insulto mai compreso a fondo ma di certo, se usato con veemenza e parossismo, molto feroce. Come se si tentasse di uccidere uno a colpi di cottonfiock: è difficile, ma dopo due giorni quello schiatta.

Intanto sono nati su Facebook gruppi contro il suo modo di fare bullista, hashtag contro le sue performance, vignette satiriche e pure una rivelazione della sua tata: “Da bambino era molto grasso e si prendeva in giro da solo“. Quindi niente autoerotismo, ma autoironia. O forse, dato che non poteva insultare nessuno, si insultava da solo? Questo è il motivo per cui ce l’ha tanto con i grassi? E chi lo paga, le Dietorelle? A queste e altre domande a caso risponderà Giacobbo questa sera, in uno speciale Voyager dal titolo “Siamo tutti Siani”.

Annunci