Tag

, , , , ,

20130116-181909

“Senta, c’è un problema: posso correggere la foto che faccio prima?”

Un uomo, Frequento Manonsento di 44 anni, è stato investito ieri mattina alle 11:03 nell’incrocio tra via Vai e via Ndante da un autobus di linea mentre cercava di raggiungere la sua auto parcheggiata poco distante.

La cosa curiosa è che l’uomo, la mattinata dell’8 gennaio, era stato investito nello stesso punto, alla stessa identica ora da un altro mezzo mentre attraversava la strada. Tra l’altro alla guida del primo mezzo c’era Dragoncello Pietrafratta, lo stesso autista dell’autobus che l’ha investito la seconda volta, che fa il doppio lavoro per arrotondare.

L’uomo è stato ricoverato nel reparto di ortopedia ma siamo riusciti a strappargli un’intervista. L’uomo ha dichiarato: “A San Silvestro stavo guardando Gigi D’Alessio dal vivo e mi sono avvicinato al palco, mi ha fatto gli auguri per il 2015 e mi ha dato un piccolo ricordino, un oroscopo per il mio segno nel 2015. Diceva “Ti troverai di fronte a un bivio, ma degli imprevisti ti impediranno di prendere una decisione. Insisti fino alla fine”.”

La domanda è: coincidenze? Noi non crediamo.

Abbiamo allora chiesto al signor Manonsento di poterci vedere sul luogo dell’incidente questa mattina e lui ha acconsentito. Purtroppo però il nostro furgone di servizio, un Ducato Corazzato preso di seconda mano dal set di Interceptor Mad Max, era guidato dal nostro autista con contratto a chiamata (ha bisogno di arrotondare) Dragoncello Pietrafratta. Il mezzo è giunto all’incrocio alle 11:03 con i freni rotti.

(Nota per il correttore di bozze: cambiare il titolo con “Investito tre volte nel giro di 72 ore nello stesso incrocio)

Annunci