Tag

,

Donna_cavalca_Cavallo_Maiale_con_tentacoli

Ecco cosa succede a usare Photoshop dopo aver bevuto.

Come ogni anno, anche se non ne siamo tanto sicuri, la redaZZione di notiZZie è lieta di annunciare la nascita… no, aspettate, anzi sì: la nascita del bambin Gesù in quel del 25 di dicembre.

Statistiche alla mano, notiamo con grande stupore che la crescita demografica dell’area “Capanna di Betlemme” è clamorosamente pari a zero. Infatti nonostante nasca un bambino ogni 365 giorni, qualche mese dopo, nel periodo che va da marzo a maggio, lo stesso bambino muore all’età di 33 anni. Non capiamo come possa crescere così in fretta ma ci crediamo.

Altra statistica interessante è che il 100% dei bambini nati in quella capanna si chiamano Gesù di nome e Bambino di cognome. Al contrario il cognome di quando muoiono è Dinazareth secondo alcuni, Cristo secondo altri. ll dato allarmante è che Giuseppe, presunto padre del bambino, non si chiama affatto Bambino di cognome, ma nemmeno Dinazareth o Cristo, ma Ilfalegname.

Il bambino riceve ogni anno in dono oro, incenso e mirra. Secondo un vangelo apocrifo scritto da San Chopanza, invece, pare che i Re Magi, in cambio di oro, procedettero con un incesto dopo aver consumato ettolitri di birra.

Un altro vangelo apocrifo, di tale San Carlo da Collodi, parla invece di un bambino di nome Pinocchio, il cui padre era un tale Geppetto Ilfalegname, ma il dato coincidente è che il cognome di Pinocchio non era Ilfalegname ma Ilburattino. Il Geppetto, peraltro, non aveva una sposa di nome Maria, ma in compenso sentiva parlare un tocco di legno, per cui secondo dati storici si faceva di maria. Ultima curiosità statistica che differenzia le due storie: Pinocchio divenne un asino, Gesù un maestro.

Nonostante questo facciamo i nostri più sentiti auguri a chi in questa festa crede ancora e la va a festeggiare nei centri commerciali spendendo il 120% della risicata tredicesima.

Annunci