Tag

, , , , , , , , ,

416507993_47bdb4d1ac

Mi son fatto la moto, e ora si va a cuccare.

Approvata e quasi operativa la normativa relativa al divorzio breve, il Governo si ributta a testa bassa nella riforma del diritto di famiglia istituendo in un progetto di legge il matrimonio a punti.

La novità è strettamente legata al divorzio breve, che prevede la soluzione stragiudiziale del matrimonio in caso di accordo tra i coniugi. Il matrimonio a punti si inserisce in questo contesto in merito alla durata della separazione.Infatti ogni anno di matrimonio darà diritto a un mese di separazione, quindi più è lungo il matrimonio e più lunga sarà la separazione.

Per fare un esempio, un matrimonio durato dodici anni dovrà passare attraverso una separazione di un anno (dodici mesi) per arrivare al divorzio. Altra novità, in caso di accordo tra i coniugi, è la possibilità di convertire ogni mese di separazione in 30 punti per scegliere poi un premio dal catalogo che verrà fornito ai coniugi all’atto della firma dei registri di stato civile.

Da precisare che i punti varranno doppi in caso di presenza di figli, quindi dal momento in cui nasce il primogenito si accumuleranno 60 punti per ogni anno di matrimonio.

Annunci