Tag

, , , , , ,

0b-620x364

Zecchino d’Oro 2014, delusi i bambini: “Veronica Maya non ha mostrato le tette!”

Ventisette scienziati di fama mondiale, nonostante tutto, hanno condotto e fallito l’importante esperimento di “Inversione digestiva polivalente”, con grande rammarico del ministro nutrizionista del Parlamentistan che contava di risolvere il problema dell’approvvigionamento alimentare del mondo e vincere il Nobel per la pace.

L’esperimento mirava a confermare quanto realizzato in forma teorica e con un esperimento svolto su un gruppo di primati. In particolare sfruttava l’idea che tutte le reazioni chimiche e meccaniche siano reversibili, e pertanto anche la digestione, che è un fenomeno chimico-meccanico, non era esente.

Invece il tentativo è fallito: appurato che mangiando e digerendo cibo di qualsiasi tipo il risultato consiste in uno o più tronconi di feci, si è tentata la reazione contraria. Però, pur mangiando feci, dopo la digestione non si defeca il cibo da cui derivano. Nemmeno il tentativo di reintrodurre i torroncini odorosi nell’orifizio anale ha sortito risultati positivi. Ci si chiede allora come ciò sia potuto avvenire con i primati.

Studiando l’esperimento tramite alcune telecamere nascoste, si è così scoperto l’arcano: le scimmie, infatti, pare avessero compreso lo scopo dell’esperimento e durante i pasti nascondevano pezzi di banana. Quando poi sono state date da mangiare le loro stesse feci, hanno fatto finta di mangiarle sistemando nella ciotola-water i pezzi di banana imboscati in precedenza.

Secondo un’esperta di linguaggio scimmiesco, tale Cita Zione, una delle scimmie mentre faceva il gioco delle banane nascoste, diceva: “Scommetti due banane che gli faccio mangiare la merda a questi stronzi?

Annunci