Tag

, , , , , , ,

gatto-predomina-sul-cane

Dimostrato che i cani sono più buoni dei gatti.

La lotta all’evasione, si sa, è una battaglia da combattere con tutte le armi a disposizione. Anche con quelle più subdole. Dopo lo sconto fiscale sui contratti d’affitto, incentivo a chi fa la spia, il governo ha pensato a una nuova manovra.

Mutuando il comportamento degli insegnati, che fanno sospendere la classe se non salta fuori il colpevole di qualche misfatto, hanno ideato un sistema che di certo avrà i suoi vantaggi.

Tutti i proprietari di seconde case in città e nei luoghi di villeggiatura, saranno obbligati a pagare annualmente l’imposta di bollo su un affitto pari a due volte il prezzo medio di mercato della zona in cui si trova l’abitazione, oltre a un’imposta sostitutiva da pagare in sede di dichiarazione dei redditi sui presunti ricavi in nero. Questo, secondo il governo, porterà i proprietari a denunciare il reale valore dell’affitto percepito in nero per poter avere uno sconto sulle tasse.

L’ipotesi, in ultima istanza, sarebbe quella di far pagare direttamente nella bolletta dell’energia elettrica relativa all’immobile la tassa, in dodici rate bimestrali, come avverrà dal 2015 per il canone Rai.

Annunci