Tag

, , , , , , , ,

tecnologia001

Scoperto il motivo per cui l’iPhoone 6 si piega: per la nuova app “Mc iPhone”

Adriano Granducatofieri, impiegato del catasto, è una persona annoiata dalla vita, ma pieno di soldi. Lo sanno tutti al suo paese, come sanno anche che è un tirchio che i genovesi gli fanno un baffo.

L’altra sera, mentre rincasava a casa dal lavoro (a piedi per non consumare benzina), è stato aggredito e malmenato da due energumeni che hanno poi fatto perdere le proprie tracce.

Le telecamere di sorveglianza della vicina Banca del Seme, però, hanno ripreso l’accaduto. Identificati e arrestati i due malviventi, hanno confessato il fatto e anche i motivi dell’aggressione.

Lui è venuto da noi due settimane fa. Diceva che voleva suicidarsi ma non ne aveva il coraggio. Allora ci ha proposto di ucciderlo dietro un lauto compenso. Ma di lauto compenso non si è trattato. Ci ha offerto cinquanta euro per il lavoro, da dividere in due. Alla fine, dopo una estenuante trattativa, ha acconsentito di darci cinquanta euro a testa, ma avremmo deciso noi come agire. E così abbiamo fatto: per cinquanta euro a testa, il tariffario del nostro albo prevede al massimo qualche schiaffo e massimo due calci“.

Intanto sono scattate le denunce per i due, da parte però dell’Albo dei Killer: “Per cinquanta euro i calci non sono inclusi, quindi hanno lavorato sotto i valori dettati dall’ordine, andranno incontro a una procedura sanzionatoria“.

Annunci