Tag

, , , ,

questo-e-il-mio-telefonino-preferito

La prima tastiera qwerty virtuale.

Da quando allenava il Cagliari, Massimiliano Allegri ha sempre avuto un solo difetto: la gestione dei cambi. Addirittura nella capitale sarda arrivava a fine partita con un solo cambio o due effettuati. Nel Milan è migliorato, riuscendo a fare i tre cambi entro il novantesimo.

Adesso, dopo i cambi fatti negli ultimi 5 minuti della partita a Madrid, con la sua squadra sotto per 15 minuti, ha deciso di impratichirsi, ottenendo già discreti risultati.

Infatti in allenamento ha proposto una partitella tenendo in panchina alcuni giocatori per fare i cambi. Il record, pensiamo imbattibile, l’ha stabilito quando ha cambiato Marchisio al quindicesimo minuto. Il giocatore non ha però gradito, perché ormai era a casa da due ore e il quindicesimo minuto era riferito alla durata del suo rapporto sessuale con la moglie.

Marotta però ha una soluzione: “Gli diremo che le partite durano 70 minuti: 45 minuti il primo tempo e 25 il secondo. Così dovremmo riuscire a fargli fare i cambi per tempo“.

Annunci