Tag

, , , , , , ,

parole_sbagliate_001

Nuovo divieto di sosta

C’era da aspettarselo. O forse no. Un grido di dolore e rabbia si è alzato nei cieli americani e mondiali qualche giorno fa, un grido che non è rimasto inascoltato.

Mai più altri 11 settembre” ha detto il mondo al mondo, in pratica stava parlando da solo. Ma si sa, urlare da soli o al cielo è un atto liberatorio. Mai come stavolta.

La WID (World Intendence of Dates) ha deciso di accogliere la richiesta e, a partire dal 2015, non ci sarà più l’11 settembre sui calendari di tutto il mondo. La decisione, sofferta ma dovuta, è stata così giustificata: “Adesso se vorranno distruggere altri torri, i terroristi dovranno scegliere un’altra data, e mettere tutti d’accordo li impegnerà a fondo. Mentre saranno impegnati a fondo, l’occidente potrà scovarli e sculacciarli tutti“.

Scettico al-Baghdadi, il califfo a capo dell’ISIS: “Va bene, ma non ci fermerete così facilmente, potremmo fare il 14 febbraio“. La WID è però pronta a cancellare anche quella data.

 

Annunci