Tag

, , , , , ,

Una-papera-di-gomma-gigante-nel-porto-di-Sydney-1000x600

Curiosi avvistamenti a Sidney: il signore affacciato al terzo piano del palazzo azzurro potrebbe essere Steve Jobs.

Imbarazzo e raccapriccio in casa Jovanotti l’altra sera, quando il famoso cantante e autore italiano ha postato sui social la sua richiesta d’aiuto. Non per sé ma per Biagio, il cane per cui il cantante chiede l’adozione.

“È buono, molto affettuoso, sta bene ed è in cerca di una casa”, queste le sue parole per invogliare i suoi seguaci. Le risposte non si sono fatte attendere, così Jovanotti ha portato il cane a casa sua e ha offerto così ai fan la possibilità di conoscerlo di persona nel momento in cui sarebbero andati a prendere il cane.

Scelto il nuovo padrone, è stato avvisato e invitato in privato a casa di Lorenzo, ma qui è avvenuto il fattaccio: il fortunato (Carlo Camilli Strizzapalle) è arrivato a casa di Jovanotti, ha suonato, e appena l’artista ha aperto la porta, l’ha preso, gli ha messo il collare e se l’è portato a casa.

Un’ora dopo commentava soddisfatto sul suo profilo Twitter: “Jo! Il cane sta bene, è solo un po’ agitato, forse per il viaggio o per il collare che sembra non sopportare. Però Lorenzo, mica l’avevi detto che ha un difetto di pronuncia!!!“.

I familiari di Jovanotti intanto hanno tentato di intavolare una trattativa per scambiare Bruno (che è rimasto a casa loro) con Lorenzo. Nel momento in cui scriviamo, però, pare che Bruno abbia già scritto tre canzoni e, forse, lo scambio non si farà.

Annunci