Tag

, , , , , , ,

1826_big

Rara immagine di un falco appena sveglio, prima della toelettatura.

Lei era stufa delle battute degli amici sul livello di cottura dei suoi arrosti. Troppo cotti o troppo crudi, Carmina Steccalecca non aveva una via di mezzo. Ma ieri i suoi invitati a pranzo hanno avuto una sorpresa sorprendente che li ha sorpresi di sorpresa.

La Steccalecca, stremata dallo stress, ha spalmato diversi tdi crema solare (protezione 99) sull’arrosto per non farlo bruciare e ha mandato in cottura per due ore abbondanti. Dopo la pasta scotta, quindi, ha servito il roast beef perfetto, con una doratura da guiness dei primati, una croccantezza oltre lo scibile e una consistenza interna che ha fatto gridare al miracolo. Mentre lo serviva, infatti, è apparsa pure la Madonna che ha sentenziato: “Questo è un mio arrosto!!!

Ma i problemi sono arrivati dopo aver consumato l’arrosto della Madonna, perché le creme solari, penetrate a fondo nelle carni, hanno contaminato la pietanza. Gli invitati, subito dopo il caffè bruciato, hanno cominciato a sentire dolori atroci a tutte le estremità, punte dei capelli compresi, finendo al pronto soccorso.

Trasferiti d’urgenza nel reparto Grandi Purghe del Plincio Santiccio, sono stati sottoposti a megalavanda gastrica a iper pressione mostruosa. Nessun problema dopo il trattamento, tranne per uno dei degenti che è stato ricoverato per espulsione del duodeno, causata dalla pressione della lavanda.

Annunci