Tag

, , , , , , ,

rana4

Al solito, dopo quattro salti in padella sono stanca morta.

Ieri mattina, nella spiaggia Nudistifolli di Ladiaspora, si sono vissuti attimi di terrore incontrollato quando Delemetrio Pignaintesta, noto non vedente del posto, si è affacciato all’ingresso dell’arenile. Infatti non è la prima volta che l’uomo, incurante del fatto che siano tutti nudi a causa della sua menomazione visiva, va a passeggiare nella spiaggia con gran rischio dei bagnanti.

E come le altre volte, è successo ciò che tutti temevano. I più abituali frequentatori del luogo si sono subito dileguati, ma i neofiti e i distratti non hanno fatto in tempo. Il Pignaintesta ha preso a passeggiare tra i bagnanti stesi a prendere il sole tastando il terreno con il suo bastone da spiaggia, un Diametron calibro 20 da competizione arenilica maggiorato in larghezza e con terminale in gomma con spuntoni metallici, ed evitare così di calpestare qualcosa o qualcuno.

Ma è proprio il bastone il vero problema: infatti durante l’opera di tastatura, alcuni turisti stesi a culo in aria hanno subito la violenta sodomizzazione da parte dell’uomo che, sentendo il bastone infilarsi in una buca, spingeva e tirava per disincastrarlo, andando anche a roteare l’attrezzo per allargare il buco e liberarlo più facilmente.

Il concessionario della spiaggia non smette di lamentarsi: “Abbiamo messo cartelli enormi in ogni angolo della spiaggia con scritto “Vietato l’ingresso ai ciechi” ma quelli niente, sembra che facciano finta di non vederli“. Intanto il Pignaintesta si è lamentato pubblicamente per la sporcizia del luogo: “Ogni volta che passo in quel tratto di spiaggia il mio bastone puzza di merda: che il comune la pulisca o denuncio l’assessore“.

Annunci