Tag

, , , , , , , , , ,

shock-advertising-pedestrian-safety-ad-in-brazil

Campagna per l’utilizzo responsabile degli attraversamenti pedonali.

Le contraddizioni del genere umano sono infinite almeno quanto le vie del Signore. E così accade che Gianpeppa Mistracatelli, cinquantenne, muore d’infarto all’improvviso, dopo una vita senza vizi e con la salute sempre ottima. Disperati i familiari che, su invito del parroco locale, hanno pregato per la sua anima e per averlo ancora tra loro, sulla scia della disperazione che accompagna certi momenti della vita.

A quel punto è avvenuto il miracolo: l’uomo si è risvegliato. Siccome però era morto poco prima di cena, ed erano passate ormai 48 ore dall’ultimo pasto consumato, l’uomo si è svegliato affermando di avere fame. I parenti, i conoscenti e il parroco, spaventati, hanno imbracciato fucili e altre armi improprie (tra cui un candelabro dell’ottocento) aprendogli la testa come un melone, pensando fosse uno zombie.

I referti medici hanno confermato che il suo è stato un semplice caso di morte apparente, e che l’uomo non è mai, in realtà, morto. A parte ora, che sicuramente non si risveglierà più. Il parroco, Don Abbondio, ha esortato durante il secondo funerale: “Preghiamo per la sua anima, ma stavolta non fate i furbi: SOLO PER LA SUA ANIMA!!!“.

Annunci