Tag

, , , , , , ,

image_gallery

Risolto il problema della spazzatura a Napoli: i pescherecci escono vuoti dal porto, quindi ogni peschereccio dovrà portarsi un carico di spazzatura da scaricare in mare aperto.

Dopo quasi cento anni (era il 1917) dalla rivelazione dei segreti ai pastorelli di Fatima, finalmente è stato tolto il velo d’omertà sul quarto, potente e incredibile segreto. Il motivo per cui non è mai stato rivelato, e per cui non c’era alcuna intenzione di farlo, è da ricercare nel segreto stesso.

Il Vaticano ha sempre saputo la verità, che è anche alla base delle dimissioni di Benedetto XVI, che ha decifrato il messaggio celato nelle parole della Madonna e, per onor di verità, ha preferito la deposizione alla rivelazione.

Ma qualcosa è andato storto: nei giorni scorsi l’account Twitter di Papa Francesco è stato violato, con intrusione anche nel computer dal quale il Santo Padre twitta. E tra le informazioni rivelate una ha fatto la sua apparizione per qualche secondo prima di essere eliminata.

L’hacker infatti ha ben pensato di ricattare il Vaticano, chiedendo per il silenzio 200 euro in banconote di piccolo taglio. Per evitare di pagare l’esosa cifra, hanno quindi deciso di rivelare il pericoloso segreto che, stando alle agenzie di stampa vaticane (INRI, ovvero Investigazioni e Notizie Rapide Internazionali) è il seguente: “I tre segreti precedenti erano una megabufala“.

Adesso non si sa più se credere ai primi tre o al quarto, due situazioni che si escludono a vicenda e che mettono seriamente in discussione la credibilità di certi episodi, otre a mostrare che qualcuno si sta divertendo con noi.

Annunci